Hydra Software

Linux Mint sul nostro computer

Che Ubuntu è un sistema così straordinario che ne sono nate delle versioni alternative. Una di queste è Linux Mint, il mio consiglio: provarla è prioritario e, dopo non la lascerete più.

Linux Mint è un sistema operativo davvero molto bello, potente, sicuro, con tantissime opzioni di configurazione e ovviamente carico di ogni genere di applicazione. È uno stretto parente di Ubuntu e se vi trovate bene con quest’ultimo, vale decisamente la pena di provare anche questa distribuzione “fresca” e divertente, ma soprattutto molto potente. L’operazione di installazione sarà facilissima, dato che la procedura è sostanzialmente equivalente a quella di Ubuntu.

Recuperiamo i file

Se vogliamo avere sempre la versione più aggiornata, e naturalmente utile sapere come scaricarla dal sito. Andiamo all’indirizzo: www.linuxmint.com e facciamo clic su Download in alto a sinistra. Troveremo l’ultima versione disponibile e, nella parte bassa della pagina, i link di scaricamento con diversi desktop. Noi ci concentreremo su Cinnamon. A questo punto dobbiamo solo scegliere tra la versione a 32-bit o quella a 64-bit, in base all’architettura del computer su cui la installeremo. Se non siamo sicuri possiamo adottare quella a 32-bit, che è perfettamente compatibile con architetture superiori.

 

Il Download

A questo punto dobbiamo scegliere il mirror, ossia il server da cui scaricheremo il file ISO. Non c’è mirror specifico italiano ma possiamo usare uno dei primi due, che come indicativo del Paese hanno World [ mondo ] e sono validi internazionalmente. Al termine del download, dobbiamo masterizzare il file. Possiamo farlo su un DVD, oppure, se vogliamo un sistema da portare sempre nel taschino, su una chiavetta USB. Se decidiamo di seguire questa strada, ci servirà un’applicazione come per esempio: Unetbootin. Dovremo però avere cura di modificare il BIOS/UEFI del nostro computer, impostando semplicemente come primo dispositivo da leggere il lettore ottico o la chiavetta USB. Facciamo infine una copia del contenuto del disco fisso per maggiore sicurezza. Dopo avere installato sul nostro computer Linux Mint avviamo la nostra prima sessione, che come già spiegato è del tutto simile a quella di Ubuntu andremo a concentrarsi su tre passaggi.

 

1] Programmi consigliati. Per esempio, mentre attendiamo che l’installazione finisca, possiamo vedere quali software sono consigliati per la navigazione Internet.

 

2] Riavviare. Al termine dell’installazione compare una finestra che chiede se vogliamo riavviare il computer o continuare a provare Linux Mint dal supporto di installazione. Scegliamo: Riavvia ora.

 

Primo avvio. Siamo così arrivati al momento topico del primo avvio del nostro Linux Mint. Se abbiamo scelto di usare una password per l’accesso, ora dovremo inserirla per entrare: attenzione alle maiuscole e minuscole!

 

 

Lascia un commento



Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *